Amendola: oggi è la città che deve adattarsi al cittadino | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Amendola: oggi è la città che deve adattarsi al cittadino

Per molti anni la città è stata vista come un sistema unitario da osservare dall’alto, ma  solo camminando per le strade si può capire veramente una città – spiega Giandomenico Amendola nel suo libro “Sguardi sulla città moderna. Narrazioni e rappresentazioni di urbanisti, sociologi, scrittori e artisti” (Dedalo, 224 p., € 17,00). Nell’Ottocento, quando si forma la città moderna e industriale, prevalgono quattro immagini: la città bazaar, la città macchina, la città giungla e la città organismo.  Nella città di oggi, che sta tornando ad essere un polo di attrazione, non è più il cittadino che deve adattarsi alla città, ma è la città che deve adattarsi al cittadino, che deve mostrare maggiori attenzioni alle sue domande – conclude Amendola. 

RECENSIONI

“Elogio della modernità. Da Turner a Picasso” di Flavio Caroli (Utet, 208 p., € 30,00)
“Il potere di Roma” di William V. Harris(Carocci, 428 p., € 29,00)
“Pompeo” di Luca Fezzi(Salerno editrice, 388 p., € 25,00)
“Il destino di Roma” di Kyle Harper(Einaudi, 520 p., € 34,00)
“L’esercito romano“ di David J. Breeze(Il Mulino,168 p., € 13.00)
“Diocleziano” di Filippo Carlà-Uhink(Il Mulino, 216 p., € 14,00)

IL CONFETTINO
“La guerra che cambiò Città Tonda” di Romana Romanyshyn e Andriy Lesiv(Jaca Book,  € 18,00)

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast