Manzoli: in Italia il finanziamento pubblico produce un cinema conformista che non interessa a nessuno | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Manzoli: in Italia il finanziamento pubblico produce un cinema conformista che non interessa a nessuno

L'INTERVISTA
Mentre le varie case produttrici di tutto il mondo si contendono i diritti per restaurare e riproporre in home video il cinema di genere prodotto in Italia negli anni 70 e 80, il cinema italiano contemporaneo, salvo rare eccezioni, non interessa a nessuno. Questo perché in Italia il finanziamento pubblico produce un cinema conformista che non interessa a nessuno. Basta dare un'occhiata a i report del Ministero per i beni e le attività culturali per vedere che la percentuale di incassi del cinema italiana si aggira attorno al 16%, la percentuale più bassa degli ultimi vent'anni – commenta Giacomo Manzoli, curatore, assieme a Marco Cucco, del libro "Il cinema di stato. Finanziamento pubblico ed economia simbolica nel cinema italiano contemporaneo" (Il Mulino, 280 p., € 27,00). La contraddizione del reference system introdotto dalla legge del 2004, che prevede di finanziare progetti privilegiando chi nel passato recente ha prodotto cinema in grado di catalizzare l'attenzione del pubblico, è quella di aver dato vita ad un sistema che finisce per finanziare i soliti noti . Si tratta di una specie di consorteria, un sistema chiuso all'interno del quale lavorano sempre gli i stessi attori, produttori e registi. consorteria. Si finisce così per mettere in scena sempre lo stesso tipo di personaggio, lo stesso argomento, affrontato con lo stesso tipo di prospettiva. Il nostro è un cinema conformista, caratterizzato da un atteggiamento didascalico e moralista – conclude Manzoli.

RECENSIONI
"Cinemascope. Un delitto alla moviola per Greta e Marlon" di Erica Arosio e Giorgio Maimone
(Tea, 348 p., € 16,00)
"Piazzale Loreto" di Enrico Groppali
(Mondadori, 152 p., € 20,00)
"Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum" di Edgarda Ferri
(La Nave di Teseo, 182 p., € 16,00)
"Nascita di una cattedrale. 1386-1418: la fondazione del Duomo di Milano" di Paolo Grillo
(Mondadori, 324 p., € 22,00)
"Quando la Fabbrica costruì San Pietro. Un cantiere di lavoro, di pietà cristiana e di umanità. XVI-XIX secolo" a cura di Assunta Di Sante e Simona Turriziani
(Il Formichiere, 592 p., € 35,00)
"Napoli mia. L'anima della città raccontata da Bellavista" di Luciano De Crescenzo
(Mondadori, 224 p., € 18,00)

IL CONFETTINO
"Il sogno del Nautilus" di David Almond
(Orecchioacerbo, 48 p., € 17,50).

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast