Ostia, tra clan, affari e silenzi | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Ostia, tra clan, affari e silenzi

"Il boss si alzò verso le finestre. Ed intimò a tutti di rientrare. Eravamo in tanti, ma alla fine io sono stata l'unica testimone". Non siamo nel cuore dell'Aspromonte. Non siamo in un paese della Sicilia degli anni '80. Siamo a 22 km da Roma. E anche qui c'è la mafia? Di sicuro, ci sono state sparatorie, le minacce, di sicuro si vive in un clima di omertà, di sicuro per anni c'è chi ha fatto affari, all'ombra del muro che impedisce lo sguardo sul mare e ha potuto contare su connivenze e appoggi. Anche politici. Di sicuro, l'amministrazione è stata sciolta per infiltrazioni. E c'è chi è costretto a vivere sotto scorta, per aver visto, parlato e denunciato. E questo, al di là di quanto opposte sentenze hanno stabilito sul riconoscimento dell'aggravante mafiosa.
Benvenuti ad Ostia. Il "paradiso delle regole ribaltate", che si prepara a tornare al voto. E da qui parte questa puntata di Storiacce. "Noi abbiamo una rappresentazione assimilabile ad alcuni paesi calabresi o siciliani, con una o due famiglie organizzate, che hanno gruppi minori satelliti e che hanno imparato dal metodo mafioso, non solo lo strumento dell' intimidazione, ma anche la capità di costruire relazioni", analizza con Storiacce il procuratore aggiunto di Roma, Michele Prestipino.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast