Se il Fisco tartassa le cooperative sociali | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Le Vostre Storiacce

Se il Fisco tartassa le cooperative sociali

Riceviamo e pubblichiamo da un ascoltatore di Storiacce

Buonasera sig. Calandra,
è ormai un pò che la seguiamo portando un grosso rispetto e ammirazione per tutto ciò che fa.
Non avrei mai pensato e"sperato" di dovervi scrivere per un problema personale, ma sembra ce ne sia bisogno.
Sono più di dieci anni che mia madre, molto impegnata nel sociale, decise di aprire una cooperativa con lo scopo di aiutare persone con difficoltà ad inserirsi nel mondo lavorativo, inserendo nel CDA anche mio padre ed altri soci(amici e lavoratori).
Purtroppo la situazione non è andata come sperava, ma si è degenerata in una continua e straziante pressione da parte della GdF, Agenzia delle Entrate ed Equitalia nei confronti dei miei genitori, lasciando invece da parte il resto dei soci, soltanto su una supposizione non fondata la quale ritrarrebbe la cooperativa come una impresa familiare.
Tutto ciò ha distrutto la nostra famiglia, ha cambiato definitivamente i nostri genitori riducendoli a fare cose che mai avremmo pensato fossero capaci di fare. Perdita del lavoro, divorzio, una miriade di cause e processi, parcelle di avvocati di decine di migliaia di euro, depressione e minacce di suicidio... e la cosa che più mi spaventa è che la storia non ha una fine.
Vi scrivo perchè seguo già da tempo il suo programma. L' agenzia delle entrate ed Equitalia possono sempre avere la meglio, creando una catena infinita di cause e processi, fino a stremare la persona interessata.
Questa non è giustizia, è una atrocità. Novità incredibili sono sorte negli ultimi mesi, come l'iva da pagare su ipotetiche centinaia di migliaia di euro, guadagnati dalla cooperativa stessa.
Grazie
Bruno Marsili

Caro Bruno, grazie della sua segnalazione. In Italia, purtroppo, l'alto tasso di evasione spinge il Fisco ad intensificare i controlli. Anche se si è impegnati nel sociale. Tutto dovrebbe avvenire però sempre nel rispetto dei cittadini. E soprattutto tutto dovrebbe avere una durata precisa e non essere "una storiaccia infinita", come lei dice. E come troppo spesso succede per la Giustizia. Cercheremo comunque di approfondire la sua segnalazione. Grazie,RC

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast