No alcol ai minorenni? La legge più violata | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

No alcol ai minorenni? La legge più violata


Rating:

Lo dicono innanzitutto i numeri: i giovani bevono sempre di più e sempre prima. Sono 1 milione e 620 mila quelli a rischio, tra gli 11 e i 25 anni. A rischio, per colpa di mode internazionali come la "nek nomination", che dilaga sui social network, e della mancata applicazione di una legge. Quella che vieta la vendita di alcolici di qualsiasi genere ai minorenni. Ma quanto spesso nei bar si chiede un documento a chi ordina anche solo una birra? E quante volte si ripete la domanda di rito: sei maggiorenne? La realtà - verificata in locali notturni e luoghi della movida - dice che questo non succede. Con gravi rischi anche per la salute, perché l'alcol sui ragazzini ha effetti ancora più gravi.

Ma a bere in modo sempre più pesante sono anche le donne, attualmente il 40% degli iscritti ai gruppi degli Acolisti Anonimi. Donne quarantenni, spesso in carriera e con famiglia. Donne che emulano i colleghi? Donne che di sicuro vanno incontro a maggiori rischi per la loro salute, come un'aumentata esposizione al tumore al seno. Anche le storie di due alcolizzate in questa puntata di Storiacce, nella dipendenza da alcolici. I numeri di un fenomeno in preoccupante aumento, i mancati controlli, i pareri dei medici. E quella lettera mandata a Facebook, per cercare di fermare l'ultimo trend diffuso tra i giovanissimi.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast