Prostituzione senza sfruttamento: è possibile? | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Prostituzione senza sfruttamento: è possibile?

Quello della prostituzione e di una sua eventuale regolamentazione in Italia rimane un tema caldo, con convinti sostenitori dell'apertura delle cosiddette "case chiuse", come avviene già in molti paesi, anche europei, e coloro che invece sono più critici verso queste forme di regolamentazione. Al di là del dibattito politico – ed elettorale – rimane la sofferenza di troppe donne straniere, vittime di una tratta di schiave che parte da molto lontano e finisce sui marciapiedi di molte città italiane. In mezzo, lo sfruttamento e la violenza da parte degli aguzzini, che non si fanno alcun scrupolo a gestire questi traffici con pugno di ferro.

Ma la prostituzione regolamentata all'interno di una casa chiusa è davvero garanzia di assenza di sfruttamento? Ne parliamo con Tiziana Bianchini, responsabile area immigrazione della Cooperativa Lotta contro l'Emarginazione, con Andrea Cauduro, collaboratore di ricerca in criminologia presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Trento e con il Tenente Marco Zambetti, Capo del reparto giudiziario II della Polizia cantonale svizzera.

A seguire, parliamo del mercato del lavoro: mentre gli ultimi dati ISTAT sull'occupazione dimostrano nel mese di giugno una crescita della disoccupazione dello 0,2%, al 12,7%, l'Inps evidenzia una crescita del 36% degli assunti a tempo indeterminato. Molte le polemiche all'interno del dibattito politico di questi giorni, ma quali strategie dovremmo seguire per far crescere in modo significativo il numero dei posti di lavoro nel nostro Paese?

L'ingegnere e scrittore Nicola Cacace, nel suo nuovo libro "Cambiare marcia per creare lavoro: più servizi, più qualità, meno ore" (Altrimedia Edizioni, 2015), propone un modello nel quale sia possibile lavorare meno ed essere più produttivi. Ma un modello di questo tipo potrebbe davvero invertire la rotta di tendenza nel nostro Paese? Assieme all'autore ne discutiamo con il prof. Alberto Krali, responsabile del corso di laurea Integrazione Europea e Sviluppo Territoriale alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica di Milano, e con il Prof. Severino Salvemini, Professore ordinario di Organizzazione Aziendale presso l'Università Bocconi di Milano.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast