Batteri a LED per purificare il biogas | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Batteri a LED per purificare il biogas

Sono più di mille, solo in Italia, gli impianti di fermentazione anaerobica che a partire da scarti agricoli, rifiuti organici e colture dedicate producono biogas, un mix composto di CO2 e metano in parti uguali. Ma così com'è, il biogas ha utilizzi limitati, mentre più interessante appare la prospettiva di separare il contenuto di metano organico, il cosiddetto bio-metano, identico al metano fossile e quindi in grado di sostituirlo in tutti gli utilizzi, compresa l'immissione nella rete del gas naturale.
Il primo passo del processo per separare il biometano consiste nel purificare il biogas eliminando alcuni composti presenti in piccole quantità e tuttavia nocivi, il principale dei quali è l'acido solfidrico. Ed eccoci al tema di Smart City questa sera. Andremo all'ENEA per parlare di una nuova tecnologia per purificare il Biogas che promette un forte abbattimento dei costi, basata su una particolare famiglia di batteri che si nutrono di acido solfidrico, di cui hanno bisogno per il proprio ciclo vitale, oltre a un po' di luce a Led.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast