TINA: una pompa di calore alla conquista dei caloriferi | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

TINA: una pompa di calore alla conquista dei caloriferi

Ne avevamo parlato alcuni anni fa', quando era ancora un prototipo in via di perfezionamento tra le mani dei ricercatori di Area Science Park.
Torneremo a parlarne stasera perché quell'idea è a un passo da diventare una realtà industriale: si tratta di TINA, una famiglia di sistemi di riscaldamento a pompa di calore che nasce da una serie di brevetti messi a punto al parco scientifico tecnologico di Trieste. La caratteristica di TINA è di produrre acqua calda fino a 80°, cosa insolita per una pompa di calore. Questo la rende adatta ai sistemi di riscaldamento a termosifoni, che oggi sono di gran lunga i più diffusi nelle case degli italiani, dove promette risparmi tra il 40 e il 60%. Unica limitazione, TINA è una pompa di calore esclusivamente idro-termica: per funzionare ha cioè bisogno di poter scambiare calore con l'acqua di una falda, di un fiume, piuttosto che di un lago o del mare. Condizioni che però sono presenti assai spesso.
Con l'ing. Ferdinando Pozzani, socio TEON Srl.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast