Stem Sel: da Bologna una nuova tecnologia per rendere più sicura la medicina rigenerativa | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Stem Sel: da Bologna una nuova tecnologia per rendere più sicura la medicina rigenerativa

Uno dei filoni di ricerca medica su cui si appuntano più speranze (e di cui già si vedono le prime applicazioni) va sotto il nome di medicina rigenerativa, termine con cui si fa riferimento alla possibilità di ricostruire tessuti danneggiati o addirittura interi organi a partire dalle cosiddette cellule staminali, ovvero cellule "immature" capaci di trasformarsi in diversi tipi di cellule dell'organismo.
Il problema numero uno della medicina rigenerativa è che per fare un buon lavoro servono buone cellule staminali, che vanno prese dai tessuti del paziente senza che subiscano modifiche o manipolazioni (incluso un qualunque tipo di marcatura utile a distinguerle dalle nomali cellule dell'organismo) che possano danneggiarle.
Per questo compito, oggi esiste Selector, una nuova tecnologia messa a punto da Stem Sel, spin- of dell'università di bologna che sta riscuotendo moltissimo interesse.
Con Pierluigi Reschiglian, fondatore e CEO di Stem Sel e Prof. di Chimica Bio-analitica dell'Università di Bologna.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast