Dalla Bicocca un dispositivo al silicio che trasforma il calore in elettricità | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Dalla Bicocca un dispositivo al silicio che trasforma il calore in elettricità

Raccogliere il calore di scarto di processi industriali, o quello presente nell'ambiente, e convertirlo in energia elettrica così come si fa con la luce del sole per mezzo del fotovoltaico: direttamente, senza parti in movimento, con dispositivi a stato solido che durano nel tempo.

E' questa la promessa delle tecnologie termoelettriche a stato solido, che tuttavia, fin'ora, è stata mantenuta solo in minima parte. Da decenni dispositivi di questo tipo alimentano sonde e apparati spaziali, ma solo di recente grazie alle nano-tecnologie è stato possibile creare dispositivi che non fanno uso di metalli preziosi o altri ingredienti estremamente costosi, e ora se ne vedono le prime applicazioni nell'industria nell'Est Asiatico.

Una soluzione promettente è quella messa a punto dai nano-tecnologi dell'Università di Milano Bicocca con la collaborazione di alcune imprese italiane: un generatore termoelettrico basato su silicio unico nel suo genere.
Con Dario Narducci, professore Associato di Chimica Fisica - Università degli Studi di Milano Bicocca.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast