Da Pechino al Mediterraneo: la via della seta marittima passa dalla Grecia | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Da Pechino al Mediterraneo: la via della seta marittima passa dalla Grecia

La Nuova Via della Seta - detta anche Belt and Road Initiative - è una gigantesca strategia di infrastrutture e trasporti lanciata dal governo cinese per rivoluzionare i commerci del Ventunesimo Secolo attraverso 65 paesi e tre continenti. In Grecia, a quasi dieci anni dallo scoppio della crisi, l'iniziativa di Pechino sta portando nuovo vigore economico, soprattutto nei porti: il Pireo, controllato completamente dalla Cina, si è dotato di un nuovo terminal merci e si candida a diventare l'epicentro della Via della Seta Marittima nel Mediterraneo, mentre Patrasso e Salonicco potrebbero presto entrare nell'orbita cinese. La relazione economica tra Pechino e Atene, mai così stretta, ha moltiplicato tutti gli altri scambi, e in questo viaggio attraverso i porti greci abbiamo incontrato anche folle di turisti cinesi alla scoperta dell'Acropoli, musei greci che espongono reperti di Pechino e viaggiatori che sfruttano i nuovi scali per viaggiare nel Mediterraneo. La Via della Seta Marittima, però, pone anche molti interrogativi: gli scambi saranno guidati solamente dalla Cina? La Grecia è diventata la porta di Pechino in Europa? E quale sarà il ruolo dell'Italia in questo gioco di infrastrutture e trasporti?

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast