Oltre Pistorius: rivoluzione e falsi miti dello sprint paralimpico | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Oltre Pistorius: rivoluzione e falsi miti dello sprint paralimpico

La cronaca più recente lo ha allontanato dalle piste di atletica per sempre. Tanto che forse in pochi ricordano quello che Oscar Pistorius fece poco più di dieci anni fa: era il 13 luglio del 2007 quando lo sprinter biamputato sudafricano prese parte al Golden Gala, il meeting internazionale di atletica che ogni anno si svolge a Roma: per la prima volta un atleta paralimpico gareggiava con atleti normodotati. Le protesi di Pistorius, le celebri Cheetas lo spinsero al secondo posto nella gara b dei 400 metri, alle spalle dell'italiano Stefano Braciola vincitore il 46"72.
Cosa è cambiato nello sprint paralimpico in questi dieci anni? Cosa c'è oltre il Pistorius atleta? E' possibile che in futuro campioni paralimpici possano battere, grazie a protesi sempre più evolute e performanti, assi normodotati sfidandoli nelle stesse competizioni?
Per provare a rispondere a queste domande, dobbiamo tornare proprio a dieci anni fa, all'attesa e alle polemiche che quella corsa di Pistorius a Roma generò. Lo sprinter sudafricano voleva partecipare ai Giochi di Pechino2008 sfidando i normodotati! in molti si opponevano all'idea, ipotizzando che quelle protesi a molla garantissero a Pistorius addirittura un vantaggio rispetto a un atleta normodotato!
Dario Ricci ci conduce in questo viaggio tra il recente passato e un futuro ancora tutto da comprendere, alla scoperta dello sport di domani.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast