Don Milani 50 anni dopo, la scuola di fronte ai nuovi ragazzi di Barbiana | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Don Milani 50 anni dopo, la scuola di fronte ai nuovi ragazzi di Barbiana

"Voi dite di aver bocciato i cretini e gli svogliati, allora sostenete che Dio fa nascere i cretini e gli svogliati nelle case dei poveri, ma Dio non fa questi dispetti ai poveri. E' più facile che i dispettosi siate voi".
E così nasce "Lettera a una professoressa", testo pubblicato nel ‘67 e realizzato dai ragazzi della scuola di Barbiana, sotto la guida di don Lorenzo Milani. Un forte atto di accusa contro la scuola italiana, una scuola fatta per i ricchi e da cui i poveri vengono esclusi, per essere ricacciati dopo qualche anno di scuola elementare, nelle fabbriche, nei campi, senza aver conquistato quel minimo di consapevolezza sociale che li renda dei veri cittadini. Moltitudini destinate a rimanere schiave a vita.
Ma anche un atto d'accusa nei confronti della società italiana nel suo intero e della chiesa dell'epoca. Non fu facile il rapporto di don Milani con l'autorità ecclesiastica.
Guardato con sospetto già quando fonda la sua prima scuola popolare, destinata agli operai adulti, a san Donato di Calenzano, don Milani vede prima censurare dal santo uffizio "Esperienze pastorali", censura rimossa solo di recente da Bergoglio. Poi nel 54 l'esilio a Barbiana, paesello sperduto sul monte Giovi su cui proprio Papa Francesco si arrampicherà il 20 giugno per pregare sulla tomba di don Milani, in occasione del 50esimo anniversario della sua morte.
Si ricuce così definitivamente lo strappo con una Chiesa che non aveva capito il messaggio rivoluzionario, o lo aveva condannato proprio perché lo aveva capito molto bene.
Oggi un messaggio più vivo che mai, in una scuola che deve affrontare nuove sfide. Ne è convinto Eraldo Affinati, che con "L'uomo del futuro" (edito da Mondadori) ha voluto andare a cercare i don Milani di oggi e che ha fondato, sulle orme di don Milani, le scuole Penny Wirton per aiutare i ragazzi migranti non accompagnati che arrivano nel nostro Paese e farne i nuovi italiani.
Nello spirito di don Milani opera, sempre a Milano, un'altra associazione, si chiama Portofranco.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast