Mike Bongiorno e il programmatic buying (parte II) | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Mike Bongiorno e il programmatic buying (parte II)

Prosegue la nostra chiacchierata con Sandro Moretti, partner e fondatore di Simple Agency. Questa volta siamo entrati un pò più sul tecnico, affrontando argomenti quali il programmatic buying, il real time bidding, e piattaforme quali le DMP e le DSP. Acronimi e tecnicismi non sempre chiari, che celano una complessità crescente. Così come crescente è l'ammontare degli investimenti sul digitale e il conseguente switch tra canali, con quelli digitali che attraggono sempre più investimenti e poche alternative tradizionali che resistono, come la radio. La Cina e i Paesi emergenti sono quelli che registrano tassi di crescita degli investimenti più significativi (www.appnexus.com). Tutti argomenti oggetto di approfondimento e discussione nei master della Business School 24 dedicati al mondo digitale, nel quale anche il nostro intervistato terrà alcune lezioni.


Cambiano e si adattano anche gli approcci alla pubblicità digitale: se prima ne sbandieravamo efficacia e misurabilità, parlando di conversione in vendite, oggi il territorio è tornato saldamente nelle mani dei marketters: con tassi di click sui formati più impattanti attorno allo 0.08% e dello 0.03% sui classici banner, si torna a valorizzare l'awareness, senza considerare gli ad-blocker e l'allenamento che l'occhio umano oggi ha sviluppato nell'evitare il contatto visivo con la pubblicità. Non che l'adv online non sia misurabile, tutt'altro. Ma i risultati attuali hanno portato a considerare altri parametri, più tradizionali, che ne giustifichino efficacia ed investimenti. Per questo sono nati i modelli di attribuzione (www.bizible.com), di cui parleremo in una prossima puntata.

Si conferma la rilevanza del formato video, sempre più concepito per formati mobile (58% vs 42% su desktop www.appnexus.com). Torniamo dunque alla réclame, come ci ricorda Sandro Moretti nella nostra intervista? Quel che è certo è che aumentano i costi di produzione: i video devono essere impattanti e qualitativi, non basta più lo user generated content a soddisfare i palati dei primi internauti. Ma il mondo dell'advertising online continua a generare nuove sfaccettature, nuove opportunità a costi contenuti anche per i player più piccoli, Il trade off è, di nuovo la conoscenza: per mantenere alta l'efficacia bisogna comprendere e approfondire i meccanismi di funzionamento. Diventa quindi molto importante avere in azienda figure professionali preparate che siano in grado di guidare la pianificazione delle campagne. Per pianificare e soprattutto per comprare bene e leggere i risultati.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast