Gerarchia o competenze? La scelta obbligata delle nuove imprese | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Gerarchia o competenze? La scelta obbligata delle nuove imprese

Quando pensiamo al concetto di organizzazione aziendale la raffiguriamo come una piramide al cui vertice siede l'amministratore delegato, i suoi riporti diretti immediatamente sotto di lui, poi i dirigenti, i quadri, gli impiegati, gli operai. Ognuno parte di un insieme omogeneo rappresentato dalla business unit o dall'area funzionale. Quest'immagine assomiglia drammaticamente al sistema feudale, non trovate? Un re, i vassalli, i valvassori, i valvassini, i cavalieri, il popolo. Ognuno parte di un insieme geografico ben definito. Ognuno con il suo territorio da difendere dagli attacchi esterni e interni. Anche le modalità lavorative sono simili: il consiglio del Re assomiglia molto a quello di amministrazione e l'approccio è prettamente esecutivo: ci sono regole che devono essere applicate, vi pagano per fare non per pensare, creare, ideare soluzioni alternative in modalità autonoma. Dovete essere innovativi secondo il pensiero di qualcun altro.
Non sto dipingendo uno scenario tanto distante dalla realtà, sono sicuro che molti di voi si ritrovano in quest'immagine. Può un'azienda, sottoposta a sollecitazioni continue e sfide sempre più complesse affrontarle con questa rigidità organizzativa? Può oggi un'zienda basare la propria produttività e il raggiungimento degli obiettivi attraverso il controllo stretto delle attività, della posizione e degli orari dei propri dipendendi, per citare una delle tante forme di rigidità oggi ancora in atto? O piuttosto vi sono altre forme di relazione sociale che si pongono come obiettivo il risultato, responsabilizando le persone e lasciandole libere di utilizzare gli strumenti, la metodologia di lavoro e la logistica che ritengono più consone al suo raggiungimento, all'interno di un framework di lavoro ampio e condiviso? È l'argomento che tratteremo a #RadioNext con Laura Zanfrini, docente e coordinatrice dei master sulla digital transformation della 24 Ore Business School e CEO di ZaLa Consulting, esperta di organizzazione aziendale e di change management.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast