Apertura e appartenenza, le parole chiave dell'istruzione digitale | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Apertura e appartenenza, le parole chiave dell'istruzione digitale

Di nuovo a parlare della Milano Digital Week, questa volta da un altro punto di vista, quello della formazione. È passata ormai qualche settimana dallo straordinario evento che ha coinvolto la città lombarda e subito una nuova folla invade le strade per la Design Week. Ma l'eco degli eventi che hanno riempito i luoghi è ancora nell'aria. Soprattuto quelli che hanno visto partecipare i cittadini in momenti formativi. Ne abbiamo parlato con Laura Galimberti, assessore all'istruzione del comune di Milano, con cui ci siamo confrontati sui temi dell'istruzione e dell'informazione. Secondo lo studio del World Economic Forum, il 65% dei bambini che iniziano la scuola elementare oggi faranno lavori che oggi non esistono ancora. E quali saranno questi lavori? Lo ha evidenziato una ricerca di Fastfuture, su commissione del governo britannico: dal costruttore di parti del corpo all'agricoltore genetista, dalla guida turistica spaziale al manager di avatar per l'insegnamento. Ma è pronta la scuola a preparare i nostri giovani ad un simile cambiamento, dove i cicli del mercato del lavoro si ridurranno a 3-5 anni e le esperienze professionali si moltiplicheranno? Bisogna ripensare al modello di istruzione, dove la scuola funga da pivot, le piattaforme diventano l'abilitatore e i genitori e l'azienda giocano un ruolo sinergico di completamento della preparazione della mentalità degli studenti. Senza tralasciare la valorizzazione, e non la demonizzazione come troppo spesso succede da parte di genitori impauriti ed ignoranti, del loro network permettendo ai ragazzi di sperimentare, di sbagliare e di comprendere. Dobbiamo preparare i nostri ragazzi prima di tutto a pensare in maniera differente, perché la trasformazione digitale sta cambiando il concetto di professione, creandone di nuove spesso con date di scandenza ravvicinate e rendendo obsolete quelle ripetitive e a basso contenuto di ingegno. Dovremo prepararli ad essere pronti a studiare tutta la vita, seguendo cicli di lavoro e di studio (start & stop) che li rendano pronti ad affrontare accelerazioni con nuovi impieghi, momenti di studio e nuove ripartenze, quando ormai quella professione avrà esaurito il suo ruolo sul mercato. Ma per farlo, dobbiamo prima di tutto essere noi genitori ad accettare e non combattere o rifiutare questo cambiamento in atto.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast