La tragedia di Siena ci riporta all'improvviso in un passato inquietante.  Il Punto di Stefano Folli | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

La tragedia di Siena ci riporta all'improvviso in un passato inquietante. Il Punto di Stefano Folli


per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

La tragedia a Siena di David Rossi ci riporta all'improvviso in un passato inquietante. Anche gli anni di Tangentopoli furono costellati di suicidi, anche allora c'era chi non resisteva alla pressione o alla disperazione. E dunque abbiamo la conferma che l'Italia è il paese dove il passato non passa mai, dove la transizione è eterna, dove tutto prima o poi ritorna. E' facile ironizzare sulla paralisi permanente del sistema politico, sulla mediocrità dei suoi protagonisti o sull'irrompere in scena dei "clown", secondo il facile sarcasmo di certi osservatori stranieri. Arriva purtroppo il momento in cui la farsa volge in dramma, in cui ciò che fino al giorno prima era teatro leggero può diventare per tutti un incubo. E allora ci si accorge che l'inerzia non è più ammissibile.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast