Caserta non ci sta: si allo Sprar | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Caserta non ci sta: si allo Sprar

Nonostante i fondi già stanziati, lo Sprar di Caserta che accoglie 200 migranti rischia di fermarsi dopo che il governo ha deciso di sospendere l'erogazione dei fondi. La città si è attivata con una manifestazione da 5000 persone e una da 1500. Ne parliamo con Virginia Crovella, portavoce del Centro Sociale Ex Canapificio che gestisce lo Sprar.

Federdistribuzione ha deciso: via alle stoviglie monouso dai tutti i punti vendita che ne fanno parte (oltre il 49% dei punti vendita della Grande Distribuzione Organizzata) con due anni di anticipo sulla legge. Il Presidente Claudio Gradara ci spiega i motivi di questa scelta.

I ragazzi di "MyColLego" dell'Istituto Compresivo di Bosco Chiesanuova (VE) non solo sono arrivati terzi nella FIRST LEGO LEAGUE (vincendo un viaggio in Libano), ma hanno anche realizzato delle scarpe per camminare nello spazio che hanno colpito l'ASI (Agenzia Spaziale Italiana) che porterà avanti il progetto. E' con noi il Professor Emanuele Miliani che parlare del lavoro dei ragazzi.

Come ogni prima domenica del mese, in chiusura, Nicola Ferrajolo di YouGov ci racconta la classifica delle buone notizie di maggio. 

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast