"Padri e social: come sopravvivere ai tardivi digitali" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

"Padri e social: come sopravvivere ai tardivi digitali"

Nella puntata di oggi abbiamo storie di padri, di lavoro e di figli che raccontano dei loro padri attraverso dichiarazioni di affetto o portando a termine scalate incompiute.

La prima ospite è Greta Ubbiali, una collega giornalista e collaboratrice del blog de Il Sole 24 Ore, Alley Oop. Con lei parliamo delle cosiddette professioni protette, del "notaio figlio di notaio". Oggi queste tradizioni sembrano iniziare a indebolirsi: la nascita di nuove professioni e una maggiore libertà concessa ai ragazzi permettono ai giovani di inseguire i loro sogni. Solo i maschietti, forse per pigrizia, sono più propensi a seguire le orme paterne.

Con Pietro Spirito parliamo del suo nuovo libro "Se fossi padre". Una raccolta di in cui padri e figli si scontrano e si ritrovano, si sentono lontani e diversi, ma forse ciò che li fa sentire diversi è proprio la loro somiglianza.
Anche il mondo dei social e il loro costante utilizzo può provocare discussioni in famiglia: Instagram ha lanciato una guida per i genitori, ma il presidente dell'Associazione nazionale delle dipendenze tecnologiche non crede che possa essere la soluzione alla mancanza di comunicazione tra genitori e figli.

Gino, o "Super Gino" è il papà della settimana: ha vinto una competizione di corsa molto impegnativa trasportando con sé sua figlia Giulia.
Ci sono anche figli che fanno sforzi per i padri, come Matteo, un ragazzo di 29 anni. Suo padre è morto l'estate scorsa mentre terminava un'arrampicata. Matteo l'ha portata a termine arrivando in cima.
Anche Rebecca ha voluto rendere omaggio a suo papà attraverso una lettera d'affetto pubblicata su facebook. Suo papà è un volontario dell'anti incendi boschivi. Si prende cura della natura rischiando la vita e non importa se torna a casa che puzza di fumo e con qualche graffio, l'importante è vederlo tornare.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast