Per tutto l'oro del mondo: le stoccate di Paolo Pizzo, il Re di spada | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Per tutto l'oro del mondo: le stoccate di Paolo Pizzo, il Re di spada

Non ha mai vinto una gara di Coppa del Mondo, ma ha conquistato per ben due volte (nella sua Catania nel 2011 e la scorsa estate a Lipsia) il titolo mondiale, specialità spada: è il paradosso tutto d'oro nella carriera di Paolo Pizzo, il 34enne schermidore catanese che è oggi ospite di Olympia, la città dello sport.
Un vero e proprio "Re di spada", quindi, che ha saputo esaltare la sua natura esuberante, da combattente, forgiata in pedana, ma anche nelle difficoltà della vita di ogni giorno: basti ricordare che Paolo, ancora adolescente, ha vinto il suo duello più importante contro un tumore al cervello ("Cosa mi ha lasciato? Una grossa cicatrice in testa, ma anche un'infinita voglia di apprezzare ogni momento bello della mia vita", ci confessa).
"La differenza tra l'oro di Catania e quello di Lipsia? Il primo è stato figlio dell'istinto, il secondo della maturità e della preparazione, spiega Pizzo, che ha pagato caro l'unico momento in carriera in cui scelse di tradire la propria predisposizione, trasformandosi da 'arrembante assalitore' a ' tiepido temporeggiatore': nei quarti di finale della gara individuale ai Giochi di Londra2012, quando dilapidò 6 stoccate di vantaggio nell'assalto col venezuelano Ruben Limardo Gascon, che rimontò, eliminandolo dalla corsa per una medaglia a cinque cerchi
"Una sconfitta amara, ma almeno salutare", ricorda oggi Pizzo, che ha rivissuto quella sconfitta anche ne "La stoccata vincente", il libro edito da Sperling&Kupfer in cui ripercorre le tappe-chiave della sua vita e della sua carriera.


La sconfitta di Londra - unita ai successi, all'argento a Rio2016 ottenuto nella prova a squadra, alla capacità di farsi trovare sempre pronto al momento giusto - ci permettono di riflettere su una caratteristica fondamentale di un campione del livello di Paolo Pizzo. "E' la consapevolezza della propria natura, della propria indole profonda"- spiega il professor Stefano Tirelli, docente di Tecniche Complementari Sportive all'Università Cattolica di Milano - "come accade ai grandi campioni nel pieno della loro maturità psicofisica, Pizzo ha fatto esperienza dei proprio limiti e dei propri talenti. Ha conosciuto se stesso, e questa consapevolezza è la radice della sua forza tecnica e mentale"...

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast