Quando l'arbitro entra in tackle: Tony Chapron | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Quando l'arbitro entra in tackle: Tony Chapron

Per alcune ore, in Francia e non solo, è stato più popolare di Neymar o del presidente Macron in persona. Sì, perché quello che ha fatto lui, Tony Chapron, su un campo di calcio non si era mai visto prima. Almeno a quel livello.
Durante Nantes PSG dell'ultima giornata di Ligue 1 l'arbitro ha prima cercato di calciare e poi ha espulso il giocatore che lo aveva fatto cadere per sbaglio, nella fretta di correre dietro a Mbappé, che quaranta metri più avanti stava puntando l'area di rigore, l'arbitro Tony Chapron ha tagliato la strada al centrale brasiliano Diego Carlos, che lo ha colpito involontariamente facendolo cadere a terra. Nei momenti successivi la caduta, l'arbitro ha istintivamente tirato un calcio al giocatore del Nantes cercando di far cadere anche lui. Non contento, una volta rialzatosi da terra lo ha ammonito per la seconda volta. E quindi lo ha espulso. Tutto questo dopo che al Nantes era già stato, in precedenza, annullato un gol regolare per un fuorigioco inesistente.
Rivedi l'incredibile fallo di Chapron ai danni di Diego Carlos!
Non è la prima volta che Chapron, arbitro autoritario e dal cartellino fin troppo facile, ha fatto parlare di sé. Ma potrebbe essere stata l'ultima, visto che il fischietto transalpino - malgrado un goffo tentativo di scuse - è stato sospeso sine die dalla sua federazione, che ha comunque revocato quella che sarebbe stata l'ingiusta squalifica ai danni del giocatore del Nantes Diego Carlos, uomo-cardine della difesa della squadra allenata da Claudio Ranieri. Senza contare che, a 45 anni, Chapron è comunque allultima stagione della sua carriera.
Ma cosa può essere accaduto, nella mente di Chapron, in quegli istanti? Perché una figura che, da paradigma, deve essere al servizio del gioco, prevarica il suo ruolo fino a diventarne protagonista assoluto, e per giunta in negativo? Può il desiderio di rimanere, in qualche modo, nella storia, essere più forte del modo in cui comunque si sarà ricordati?

Tutte domande cui oggi proviamo a rispondere, a Olympia, con l'aiuto del nostro abituale compagno di viaggio: il professor Stefano Tirelli, docente di Tecniche Complementari Sportive alla Cattolica di Milano. "Il comportamento di Chapron ripropone il tema della preparazione psicofisica degli arbitri - spiega il professor Tirelli . Guardate il volto dell'arbitro nella fase di gioco incriminata: lascia trasparire stanchezza mentale e fisica, in quelle condizioni, se chiamati a prendere una decisione, probabilmente prendere quella sbagliata. E Chapron ha preso quella più sbagliata di tutte".

Rating:
La regia della puntata è di Filippo Aureggi

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast