A Mosca tra calcio e amicizia: Football for Friendship | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

A Mosca tra calcio e amicizia: Football for Friendship

L'altro calcio nella Russia dei Mondiali. Puntata speciale quella odierna di Olympia. Siamo stati a Mosca e dintorni, per scoprire cosa si muove nel mondo del pallone, in questi giorni all'ombra del Cremlino, a due passi dalla Piazza Rossa, in quella Russia che è la casa della Coppa del Mondo. Cristiano Ronaldo, Messi, Neymar a giocarsi il sogno mondiale negli stadi della Coppa, ma intanto una manifestazione di calcio giovanile, nella sapsan arena, lo stadio d'allenamento della Lokomotiv Mosca, ha riunito circa 1500 giocatori under 12 provenienti da 211 Paesi.

Si tratta della Football for Frienship, torneo internazionale, o meglio vero e proprio programma di formazione attraverso il calcio, promosso da Gazprom. In campo decine di squadre formate per sorteggi da sei baby calciatori provenienti da tutti i Paesi ad affrontarsi per un giorno intero; fuori dal campo una settimana in cui i bambini incontrano sportivi e protagonisti del mondo del calcio in tutti i suoi aspetti, dai campioni del calcio paralimpico a ex giocatori professionisti, condividendo emozioni ed esperienze grazie all'aiuto di coordinatori ed educatori.

A rappresentare l'Italia in campo due giovani calciatori del Pescara - Luca Sebastiani ed Emmanuel Casciano - accompagnati dai dirigenti Marco Antonini e Antonio Di Battista, coordinatore tecnico e scopritore di tanti talenti del nostro calcio: "È un onore aver partecipato con i nostri ragazzi a questa manifestazione - spiega Di Battista -: un evento che più che calcistico, ha un significato culturale e sociale. L'esperienza fatta giocando con altri piccoli calciatori di tutto il mondo è ineguagliabile, e resterà per questi ragazzi per tutta la vita".

Rating:

Per tutti un'esperienza preziosa da riportare in Italia, sotto il profilo calcistico e umano, sognando un giorno di eguagliare quei campioni che quella coppa la solleveranno nel cielo di mosca il prossimo 15 luglio
nella seconda parte del programma, rivivremo invece l'epopea di un mito del calcio sovietico e mondiale: il grande portiere della Nazionale e della Dynamo Mosca Lev Jascin.

la regia è a cura di Filippo Aureggi

olympia@radio24.it

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast