Cr7, la Pulce, Ibra: come essere (o non essere) leader | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Cr7, la Pulce, Ibra: come essere (o non essere) leader

I primi due hanno lasciato il Mondiale in modo diverso, certo, ma troppo, davvero troppo presto. Il terzo neppure ci è andato, a causa degli infortuni ma anche e soprattutto per le scelte di un ct che ha eletto l'intero gruppo a unico vero leader. Russia 2018 è (anche) il campionato del mondo di Cristiano Ronaldo, Lionel Messi e Zlatan Ibrahimovic, stelle del football globale per le quali la Coppa più ambita rimane ancora un miraggio. Gli dèi di Olympia ci chiedono oggi di rivivere nel profondo le loro storie, per capire come sono diventati leader, e come esercitano (o meno...) la loro leadership nelle rispettive nazionali. A guidarci alla scoperta delle personalità di questi campioni-leader, come sempre il professor Stefano Tirelli, docente di Tecniche Complementari Sportive all'Università Cattolica di Milano.
"Cristiano è un leader che si forgiato nelle difficoltà, fin dall'infanzia; Messi un campione che ha invece avuto sempre la vicinanza della famiglia. Normale che esprimano la loro leadership nel gruppo in modo diverso - spiega il prof. Tirelli -, e magari quella del portoghese si manifesta in maniera più compiuta e consapevole. Dovesse arrivare alla Juventus? È un campione che saprebbe inserirsi gradualmente nel club e nello spogliatoio, perché conosce anche l'umilità. Ibrahimovic? Un leader spesso scomodo, perché è anche un grande accentratore. Andersson, ct svedese, ha scelto un'altra strada: un gruppo compatto e motivato, le cui risorse mentali erano evidenti già quando eliminò l'Italia dalla corsa a Russia 2018.L'ottimo mondiale dei gialloblu non mi sorprende".

Rating:
La regia della puntata è a cura di GianMarco Ferronato

olympia@radio24.it

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast