L'altra metà del football: verso la Coppa del Mondo donne di Francia 2019 | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

L'altra metà del football: verso la Coppa del Mondo donne di Francia 2019

Una grande festa, con in palio il trofeo più ambito, la Coppa del Mondo. Sì la Coppa del Mondo di calcio, ma non quella maschile disputata lo scorso anno in Russia, e senza gli azzurri in campo. Ma il Mondiale di calcio femminile, che scatta in Francia il 7 giugno. E stavolta l'Italia ci sarà, eccome, con le azzurre che ritornano a disputare la fase finale di un Mondiale dopo ben 20 anni d'assenza. Occasione preziosa, quindi, per tornare a vivere un'estate tifando l'Italia del pallone, ma anche per fare il punto sulla crescita dell'altra metà del calcio, quella in rosa, che rappresenta il presente e il futuro del pianeta-football.
Cammino difficile per le azzurre, che nel gruppo C dovranno vedersela con Australia, Giamaica e Brasile. "Ma poteva andar peggio - sottolinea Gaia Brunelli, voce e volto del calcio femminile per SkySport - perché se è vero che le australiane sono la sesta squadra del ranking mondiale, giamaicane e brasiliane potrebbero concedere qualcosa sotto il profilo tattico: insomma, con un pari contro l'Australia all'esordio (domenica 9 giugno a Valenciennes, alle 13, n.d.r.), sograre il passaggio del turno non sarebbe impossibile...".

Rating:

Calcio, quello femminile, che sta definendo sempre meglio la propria identità, facendosi largo tra pregiudizi e difficoltà. "Importante evitare l'errore di voler per forza somigliare al football maschile - sottolinea Stefano Tirelli, docente di Tecniche Complementari sportive all'università Cattolica di Milano e mental coach dei campioni -; il football in rosa ha la sua specificità, e deve esaltarla, integrandola col calcio al maschile, e anzi cercando di portare uno spirito di novità e dinamismo proprio nel calcio al maschile".
Rating:

La regia della puntata è a cura di Valeria Bernardi

olympia@radio24.it

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast