Divieto di flirt al lavoro | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Divieto di flirt al lavoro

Obbligo di comunicare le proprie storie d'amore sul posto di lavoro, è questo quanto ha emanato in un apposito codice di comportamento la holding del lusso, Richemont. Chissà cosa ne pensano i 20000 dipendenti sparsi in trenta Paesi di questo provvedimento teso "a favorire un clima di fiducia" in azienda, che precisano, è applicabile solo nei limiti delle legislazioni nazionali. Una nuova frontiera delle risorse umane o un assurda pretesa di regolare anche la vita privata? Ne parliamo con Annalena Benini, giornalista de Il Foglio e Panorama, Claudio Risé, scrittore, psicoterapeuta ed editorialista de il Giornale e il Mattino, Gian Ettore Gassani, presidente nazionale dell'Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani e Domenico De Masi, docente di sociologia del lavoro a La Sapienza. [promo-nove090810.mp3]Ascolta un estratto del programma - Divieto di flirt al lavoro. Il parere di Carlo Rossella...

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast