Gavazzeni: il ritorno alla Scala del "Pirata" di Bellini, tra luci e ombre | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

Gavazzeni: il ritorno alla Scala del "Pirata" di Bellini, tra luci e ombre

È stato molto apprezzato il ritorno alla Scala di Milano, dopo 60 anni, de "Il pirata", opera giovanile di Vincenzo Bellini. Non sono mancati però alcuni giudizi negativi - commenta il critico musicale Giovanni Gavazzeni. Anche se sarebbe impietoso un confronto con l'allestimento precedente, che vedeva come protagonista Maria Callas, l'interpretazione della soprano bulgara Sonya Yoncheva in questa nuova edizione de "Il pirata" è stata giudicata eccellente. Purtroppo però gli altri cantanti non erano alla sua altezza, oppure erano poco adatti al ruolo, mentre la messinscena era decisamente di cattivo gusto - conclude Gavazzeni.
I brani che ascoltiamo in questa puntata sono "Pietosa al padre" da "Il pirata" di Bellini, interpretato da Monserrat Caballè e Bernabè Marti, accompagnati dall'orchestra della Radiotelevisione Italiana diretta da Gianandrea Gavazzeni (cd EMI 7641692) e il ‘Preludio' dal "Sigurd Jorsalfar, Op. 56" di Grieg, eseguito dalla Swedish Radio Symphony Orchestra diretta da Esa Pekka Salonen (tratto dal cofanetto "Esa Pekka Salonen - The complete Sony recordings", Sony Classical.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast