"Caporalato", il finto sconosciuto | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

"Caporalato", il finto sconosciuto

Ieri il premier Renzi ha dichiarato che "il caporalato va disintegrato e su questo voglio sfidare i sindacati: su questo punto possiamo fare un'iniziativa insieme anziché fare battaglie ideologiche".

Del caporalato, delle sue aberrazioni, dei braccianti italiani ed immigrati sfruttati, del sistema mafioso che lo nutre e dello Stato latitante, sappiamo tutto: il fenomeno esiste in Italia da decenni e da decenni viene sostanzialmente ignorato.

Oggi facciamo il punto sul fenomeno con Giulia Bondi, giornalista freelance che ha curato un reportage per Il redattore sociale sul ghetto di braccianti immigrati di Rignano Garganico in Puglia e con Giulia Anita Bari, coordinatrice progetto "Terra giusta" dell'aAssociazione Medici per i diritti umani.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast