Offresi frattura | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Offresi frattura

A Palermo un'organizzazione criminale spezzava le ossa a persone bisognose che accettavano per soldi di rendersi complice di truffe alle assicurazioni. Un braccio rotto poteva essere pagato dai 300 euro in su . Una gamba spezzata da 500. Il tariffario variava a seconda della gravità degli infortuni provocati. Ovviamente a tutti noi questa vicenda fa raccapriccio e orrore però oggi vogliamo lanciare una provocazione ai nostri ascoltatori. Siamo davvero sicuri che in caso di estrema necessità o davanti a un'offerta milionaria non accetteremmo mai e poi mai di farci provocare un infortunio o farci privare di una parte del nostro corpo?

Chiediamo ai nostri ascoltatori di schierarsi tra:

1- Spezzaossa monetaristi. C'è poco da scandalizzarsi, in caso di bisogno o o davanti a offerte irrinunciabili ci si può anche acccettare una frattura, tanto poi si ricompone. In fondo ci sono persone che si sottopongono a interventi chirurgici invasivi e rischiosi per farsi trapiantare capelli aggiustare nasi o allungarsi la pelle, pagando.E davanti a un'offerta milionaria si può cedere anche un organo non vitale, se si vive lo stesso.

2 - Cedoorganisti Altruisti. Si può accettare di subire una menomazione o di privarsi di un organo solo per salvare la vita di un'altra persona, tutto il resto è eticamente inaccettabile e dunque da rifiutare.

3 - Corpo Intangibilisti radicali. Per carità noi siamo il nostro corpo e il corpo è sacro come la nostra vita. Fare azioni che lo danneggiano in modo temporaneo o definitivo è pura follia e orrendo sacrilegio.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast