Il ritorno dello spread rievoca lo spettro della Fornero | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Il ritorno dello spread rievoca lo spettro della Fornero

Il ritorno dello spread nei dintorni dei 200 punti base sta evocando in queste settimane il rischio, alimentato dall'attuale fase di incertezza politica, che si possa riproporre lo scenario verificatosi nel novembre del 2011, quando lo spread arrivò a toccare il picco massimo dei 575 punti base e da noi la crisi politica raggiunse il suo culmine con la caduta del governo Berlusconi e l'insediamento a palazzo Chigi del governo tecnico presieduto da Mario Monti. Anche se oggi, a protezione dei conti pubblici dell'eurozona, c'è il programma straordinario di acquisto dei titoli di Stato che si protrarrà per tutto il 2017, l'impennata dello spread riporta alla memoria la Fornero e la sua contestatissima riforma del sistema pensionistico. Ne parliamo con Paolo De Luca, giornalista che ha da poco pubblicato il libro "La battaglia di Bruxelles, 2011 viaggio al centro della crisi" (Laruffa editore).

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast