Dawood Ibrahim, il padrino di Bombay | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

Dawood Ibrahim, il padrino di Bombay

India, 1984: nei bassifondi di Bombay nasce la D-Company, una gang mafiosa destinata a scalare i ranghi della criminalità indiana. Dawood Ibrahim è il leader incontrastato; dopo un'infanzia di piccole truffe trascorsa a Dongri, uno dei quartieri più disperati della città, Dawood capisce può fare moltissimi soldi, e in fretta, con il contrabbando di oro tra gli Emirati Arabi Uniti e l'India. In poco tempo il giovane padrino diventa milionario. Ma Bombay è anche una città attraversata da continue tensioni religiose e l'ascesa del boss non passa inosservata ad altre forze: la mattina di venerdì 12 marzo 1993, otto bombe esplodono in tutta la città, uccidendo 257 persone. I mandanti vengono dal Pakistan, gli esecutori sono uomini della D-Company. La storia di Dawood Ibrahim racconta come un network criminale può diventare uno strumento terroristico nei giochi più sporchi della politica internazionale.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast