Descrizione del programma

La scrittrice Barbara Alberti ha scelto l’esilio. Vive nel faro di Finisterre, sola ma dotata di varie fonti di comunicazione. Un tempo Finisterre era l’ultimo avamposto del mondo conosciuto, il cui tracciato era indicato in cielo dalla via lattea. Se si avesse un telescopio, oltre l’oceano si vedrebbe New York. Da questo luogo la scrittrice parla, legge, vaneggia, ricorda. Suoni di battelli nella nebbia, gabbiani, musica, risacca. Attraverso le sue emozioni passano libri, film, memorie personali, il dramma e la farsa. Commenta episodi di attualità che sente alla radio, chiama al telefono personaggi famosi del cinema, della letteratura, dello spettacolo. Ma soprattutto risponde alle chiamate di chi ha dispiaceri d’amore, visto che ha una lunga esperienza di posta del cuore (più se ne occupa meno ne sa). Chi si rivolge a lei si fida, perché sa che non c’è da fidarsi.

Sabato alle 23:00 / Domenica alle 9:00
Iscriviti
Contattaci

Ultimi tweet

Facebook

Viaggio sola
Addio a Roma

28 aprile 2013

Inclini all'amore

È possibile per una giovane donna, Arianna Vukovic, diventare l'erede di una storia e di una famiglia tutta al maschile? Sì, se si è "inclini all'amore" e se si possiede l'arte del racconto, l'arte di avvincere con le parole. Parole che restituiscono un secolo, il Novecento, nelle sue trasformazioni, nelle sue euforie e nelle sue tragedie. Nella Jugoslavia socialista, con i suoi riti e le sue stravaganze, nasce Arianna. E quello tra il padre poeta e la figlia appassionata di libri sarà un amore smisurato, divertente, pieno di magia.