Il "mestiere di vittima" secondo le Br | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Il "mestiere di vittima" secondo le Br

"C'è una figura, la vittima, che è diventato un mestiere, questa figura stramba per cui la vittima ha il monopolio della parola. Io non dico che non abbiano diritto a dire la loro, figuriamoci. Ma non ce l'hai solo te il diritto, non è che la storia la puoi fare solo te". Parole della ex brigatista Barbara Balzerani, in occasione della presentazione di un suo libro al centro sociale Cpa di Firenze, che hanno sollevato un'ondata di indignazione generale. Il Cpa non ne ha preso le distanze e rischia, ora, lo sgombero. Ne parliamo a I Funamboli insieme all'assessore alla Sicurezza del capoluogo fiorentino, ad Andrea Casalegno figlio del vicedirettore de La Stampa ucciso dalle Br e con Giovanni Ricci, figlio dell'agente di scorta di Aldo Moro Domenico Ricci morto nell'agguato di via Fani.
Nella seconda parte di trasmissione, invece, ci occupiamo della prima vittima di strada, in Arizona, investita da una macchina che si guida da sola.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast