Nuovo scandalo auto in Germania  - Formazione, offerta e domanda di lavoro | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Nuovo scandalo auto in Germania - Formazione, offerta e domanda di lavoro

Nuovo scandalo auto in Germania. I gas di scarico delle auto diesel dei colossi tedeschi non sono stati provati solo su scimmie, ma anche su cavie umane. Lo scrivono Sueddeutsche Zeitung e Stuttgarter Zeitung, rivelando nuovi particolari sui test di cui sono coinvolte Vw, Daimler e Bmw. Daimler pero' prende le distanze da questo nuovo caso. Secondo i media, la Societa' di Ricerca europea per l'Ambiente e la Salute nei Trasporti, fondata dai 3 colossi dell'auto, ha promosso "un breve studio di inalazione con ossido d'azoto su persone sane".

Formazione, offerta e domanda di lavoro. "Qualsiasi percorso scolastico individuerete avrete fatto una buona scelta perche' gli istituti del territorio sono eccellenti, ma e' nostro dovere come imprenditori segnalarvi le esigenze delle nostre imprese". Comincia cosi' la lettera aperta che il presidente di Confindustria Cuneo, Mauro Gola, ha rivolto alle famiglie in vista delle iscrizioni dei ragazzi alle scuole superiori. "Nel 2017 - si legge - le aziende cuneesi hanno manifestato l'intenzione di inserire circa 40 mila nuovi lavoratori. Di questi, il 19% sono addetti agli impianti e ai macchinari, il 18% operai specializzati, l'11% tecnici specializzati. Queste sono le persone che troveranno subito lavoro una volta terminato il periodo di studi, di cui le nostre imprese hanno estremo bisogno e che spesso faticano a reperire". "Gli uffici di Confindustria Cuneo - aggiunge Gola - sono a disposizione delle famiglie per fornire loro maggiori informazioni sul mercato del lavoro".

OSPITI: Fabio de Rossi, vice dir Quattroruote, Laura galvagni, Sole 24 Ore, Mauro Gola presidente di Confindustria Cuneo, Francesco Seghezzi, direttore fondazione ADAPT, centro studi su lavoro e occupazione fondato da Marco Biagi.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast