Aumenta il divario economico Nord-Sud - Ex Ilva, giallo sull'immunità - La crisi degli stabilimenti balneari | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Aumenta il divario economico Nord-Sud - Ex Ilva, giallo sull'immunità - La crisi degli stabilimenti balneari

"Nel progressivo rallentamento dell'economia italiana, si è riaperta la frattura territoriale che arriverà a segnare un andamento opposto tra le aree, facendo ripiombare il Sud nella recessione da cui troppo lentamente era uscito". Così si legge nelle anticipazioni del rapporto Svimez secondo il quale nel 2019 "l'Italia farà registrare una sostanziale stagnazione, con incremento lievissimo del Pil del +0,1%. Al Centro-Nord dovrebbe crescere poco, di appena lo +0,3%. Nel Mezzogiorno, invece, l'andamento previsto è del -0,3%.
Immunità ancora al centro della disputa fra ArcelorMittal e Mise - Il gruppo afferma di aver ricevuto rassicurazioni dal governo italiano ma il Mise lo smentisce. Durante la conference call sui conti il direttore finanziario Aditya Mittal ha affermato: "devo dire che (il governo, ndr) è stato molto costruttivo con noi e sta lavorando a una nuova legge che ripristini l'immunità". "Sono al lavoro, non sappiamo esattamente quando il provvedimento sarà legge ma ci hanno dato indicazione che sarà prima" della scadenza d'inizio settembre.
Un'estate all'insegna degli ombrelloni chiusi: dopo un "maggio disastroso", a giugno e luglio "le presenze in spiaggia hanno fatto registrare pesanti flessioni rispetto allo scorso anno, fino a -25%". È il bilancio del Sindacato italiano balneari. "La causa principale, oltre alla situazione economica delle famiglie, è stato il maltempo che ha condizionato molte località in questi due primi mesi estivi - dice il presidente Sib Antonio Capacchione - tanto che diversi stabilimenti hanno subito danni rilevanti alle strutture e attrezzature".
Ospiti Luca Bianchi, direttore Svimez; Domenico Palmiotti, Sole 24 Ore;
Spazio al commento della giornata di Borsa.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast