Siccità: danni per l'agricoltura - Venezuela - Welfare - Lavoro | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Siccità: danni per l'agricoltura - Venezuela - Welfare - Lavoro

Siccità: danni per l'agricoltura - Salgono a circa 2 miliardi le perdite provocate alle coltivazioni e agli allevamenti da un andamento climatico del 2017 del tutto anomalo che lo classifica tra i primi posti dei piu` caldi e siccitosi da oltre 200 anni, ma segnato anche da violenti temporali che si sono abbattuti a macchia di leopardo. E` quanto emerge dal Dossier Coldiretti presentato dal presidente Roberto Moncalvo all`Assemblea nazionale con gli agricoltori da tutte le province per il primo focus sull`impatto sull`agricoltura nazionale dall`eccezionale situazione climatica. Nel campi coltivati lungo tutta la Penisola con il grande caldo e la crisi idrica per gli agricoltori - sottolinea la Coldiretti - è sempre piu` difficile ricorrere all`irrigazione di soccorso per salvare le produzioni, dagli ortaggi alla frutta, dai cereali al pomodoro da industria, ma anche i vigneti e gli uliveti e il fieno per l`alimentazione degli animali per la produzione di latte con l`allarme siccità che si è ormai esteso ad oltre i 2/3 della superficie agricola nazionale con maggiori costi e danni in tutte le regioni anche se con diversa intensità.

Venezuela - I risultati della consultazione popolare che si è svolta ieri in Venezuela indicano che il 98,4% dei circa 7,2 milioni di partecipanti ha respinto la proposta del presidente Nicolas Maduro di formare un'Assemblea Costituente per modificare la carta fondamentale del Paese. Il rettore dell'Università Pedagogica sperimentale Libertador (UPEL), Raul Lopez, membro della "commissione dei garanti" della consultazione simbolica, ha detto - secondo l'agenzia stampa spagnola Efe - che almeno il 98% dei partecipanti ha votato "sì" alla bocciatura di un'assemblea costituente.

Welfare - Da OGGI lunedi' 17 luglio è possibile presentare la domanda per il Bonus asilo nido. Richiesta, come emerge dalle istruzioni Inps, che potra' essere presentata fino al 31 dicembre 2017 via Web, contact center o patronati. Il beneficio spetta ai genitori di minori nati o adottati dal primo gennaio 2016, residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari, o in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo.
Agli italiani sono equiparati i cittadini stranieri con status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

Lavoro - Un Paese dove il numero di lavoratori autonomi e' fra i piu' alti d'Europa (piu' del 22,6%), i giovani fra 15 e 24 anni che non hanno e non cercano lavoro (i cosiddetti NEET) toccano il record Ue del 19,9% (la media europea e' 11,5%), la differenza fra uomini e donne che lavorano e' al 20,1%, e il numero di persone che vivono in condizioni di poverta' estrema (11,9%) e' aumentato fra 2015 e 2016, unico caso in Ue con Estonia e Romania. E' la fotografia dell'Italia offerta dall'indagine 2017 sull'occupazione e sugli sviluppi sociali in Europa (Esde) pubblicata dalla Commissione.

Ospiti: Roberto Moncalvo, pres Coldiretti, Roberto Da Rin, Sole 24 Ore, Francesca Milano, Sole 24 Ore, Francesco SEGHEZZI, direttore fondazione ADAPT.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast