Nuovo record per i Bitcoin - Istat: aumentano i redditi ma cresce la diseguaglianza - terra dei fuochi tentativo di rinascita | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Nuovo record per i Bitcoin - Istat: aumentano i redditi ma cresce la diseguaglianza - terra dei fuochi tentativo di rinascita

Quasi uno su tre, il 30%, delle persone residenti in Italia, nel 2016 e' a "rischio di poverta',esclusione sociale, registrando un peggioramento rispetto all'anno precedente quando tale quota era pari al 28,7%". Lo stima l'Istat, spiegando che "aumentano sia l'incidenza di individui a rischio di poverta' (20,6%, dal 19,9%) sia la quota di quanti vivono in famiglie gravemente deprivate (12,1% da 11,5%), cosi' come quella delle persone che vivono in famiglie a bassa intensita' lavorativa (12,8%, da 11,7%)". Il Bitcoin continua la sua corsa e vola a un nuovo record, superando anche i 12.000 dollari e spingendosi verso quota 13 mila. A spingere la moneta digitale l'attesa del primo future sul Bitcoin che potrebbe aumentarne la legittimita' presso gli investitori. Il primo future sul Bitcoin sara' lanciato il 10 dicembre. Solo all'inizio del 2017 Bitcoin valeva 1000 dollari, circa 600 dollari un anno fa. Ospiti Morya Longo, Sole 24 Ore; Fernando Ametrano, economista università Bicocca Milano; Giulio Sapelli, storico economia università Statle di Milano. Come di consueto spazio al commento della giornata di Borsa.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast