L'Italia che ce la fa - Pirelli, arrivano i cinesi | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

L'Italia che ce la fa - Pirelli, arrivano i cinesi

Continua il nostro viaggio nell'Italia che innova, nel mondo delle start up. Oggi abbiamo parlato di Lovli, piattaforma per l'acquisto online di prodotti di design italiano. Nata nel dicembre 2012, conta 25 persone a Milano. Più di 1000 aziende di design hanno deciso di vendere i loro prodotti (ad oggi più di 80mila) su questa piattaforma, che conta 250mila iscritti, oltre 2 mln di utenti e 7 mln di navigatori.
Il valore delle vendite effettuate attraverso il sito sono passate da 300mila euro a 1 milione nell'ultimo anno. Il 30% dei ricavi di Lovli arrivano dall'estero, dagli oltre 60 Paesi in cui l'azienda è attiva.

Terza rivoluzione in meno di tre anni nell'assetto societario del gruppo Pirelli. Questa sera si riunisce il CDA della controllante Camfin che detiene il 26% del gruppo (ai valori attuali la partecipazione vale circa 2 mld). Il gruppo è in trattativa con China Chemical, colosso da 36 miliardi di fatturato, pronta a rilevare parte della quota Camfin. Camfin e China Chemical dovrebbero poi creare una newco e lanciare un'offerta pubblica di acquisto totalitaria su Pirelli a 15 euro per azione con un esborso di circa 5 mld di euro e il conseguente de-listing della società. Se l'operazione venisse davvero realizzata sarebbe ridimensionato il ruolo dei russi di Rosneft che oggi controllano il 50% di Camfin. L'altra metà della società fa capo a Marco Tronchetti Provera, Unicredit, Intesa Sanpaolo, la famiglia Rovati. Un anno fa Rosneft ha pagato la sua quota 553 milioni di euro, ai prezzi attuali potrebbe uscire con una plusvalenza di quasi 400 milioni.

OSPITI: Tiziano Pazzini, fondatore Lovli, Marigia Mangano, Sole 24 Ore, Davide Tabarelli, presidente Nomisma energia.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast