Il dibattito sulla Web Tax - Rapporto OCSE sull'istruzione in Italia - Stretta BCE sui crediti deteriorati | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Il dibattito sulla Web Tax - Rapporto OCSE sull'istruzione in Italia - Stretta BCE sui crediti deteriorati

Oggi a Focus Economia:nuova stretta della vigilanza Bce sui crediti deteriorati. Chieste alle banche maggiori coperture. Le nuove regole si applicheranno ai nuovi crediti deteriorati che emergeranno a partire dall'anno prossimo, anche se concessi in passato. Verrà richiesto alle banche di coprire al 100% dopo 2 anni i crediti non garantiti e dopo 7 anni quelli con garanzia (es immobile sul mutuo). L'indicazione non è vincolante ma l'aspettativa da parte dell'autorità di vigilanza è un segnale molto forte e di per se efficace. Le banche dovranno comunque motivare scostamenti dalle linee guida.
sEcondo i primi conteggi per le banche italiani i nuovi obblighi avranno un peso di circa 3 miliardi l'anno (aggiuntivi) a partire dal 2019. Modesto (300 milioni) l'impatto sul 2018, primo anno di applicazione delle nuove regole - "Negli ultimi anni, il governo italiano ha messo in atto un insieme di riforme strutturali, compreso il Jobs Act del 2015, che mirano ad affrontare le sfide sull'occupazione". Cosi' l'Ocse nel report sulla 'Strategia per le competenze', sottolineando anche quello che è stato il "taglio temporaneo dei contributi" per le assunzioni stabili. "Tutte assieme" le novità, sostiene, hanno dato una spinta: sono "circa 850.000 posti di lavoro creati da quando queste riforme sono state adottate" e "il numero di nuovi contratti a tempo indeterminato è aumentato". Ospiti Stefano Scarpetta, direttore occupazione, lavoro e affari sociali OCSE; Marco Ferrando, Sole 24 Ore; Donato Iacovone, amministratore delegato E&Y Italia.
Come di consueto, spazio al commento della giornata di Borsa.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast