Alitalia, prorogato il prestito ponte - La richiesta degli imprenditori di nuovi investimenti e infrastrutture - Il futuro delle TLC | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Alitalia, prorogato il prestito ponte - La richiesta degli imprenditori di nuovi investimenti e infrastrutture - Il futuro delle TLC

Oggi a Focus Economia: La proroga del prestito ponte da 900 mln per Alitalia finisce nel decreto "in materia di semplificazione e sostegno allo sviluppo" atteso al prossimo consiglio dei ministri. È quanto emerge da una bozza del dl. Il prestito era in scadenza il 15 dicembre. La nuova data di restituzione è fissata "entro 30 giorni dall'intervenuta efficacia della cessione dei complessi aziendali" e comunque "non oltre il termine del 30 giugno 2019" - Una delegazione di imprenditori torinesi sarà ricevuta, domani mattina, dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dal vicepremier Luigi Di Maio e dal ministro Danilo Toninelli. A Palazzo Chigi andranno i rappresentanti delle 33 associazioni che il 10 novembre, dopo la manifestazione dei 40 mila 'Sì Tav', hanno incontrato il prefetto di Torino e hanno sollecitato un incontro con il governo. La delegazione, guidata dal presidente dell'Unione Industriale di Torino, Dario Gallina e dell'Api Corrado Alberto, sarà formata da una decina di persone: saranno rappresentati, oltre all'industria, il commercio, l'artigianato, l'agricoltura, le cooperative, gli ordini professionali e il sindacato. L'attività portuale e logistica di Genova e Savona dopo il crollo di ponte Morandi stima un calo del fatturato annuo a -9,4% a fronte di un aumento dei costi del personale dell'8,4% e di altri costi del 4,8%: una perdita di valore aggiunto annuo che oscilla fra l'1% (85,7 mln) e -4% (205,7 mln). La perdita per il Nord Ovest è stimata a 980 mln annui che si protrarrà fino alla ricostruzione del ponte. È uno degli scenari presentati da Confindustria Genova, Unige e Camera Commercio nello studio sugli 'Effetti economici indotti dal crollo del viadotto Morandi'.
Ospiti Gianni Dragoni, Sole 24 Ore; Giovanni MONDINI, presidente di Confindustria Genova. Come di consueto spazio al commento della giornata di Borsa.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast