Girolimoni, il mostro di Roma | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Girolimoni, il mostro di Roma

Gino Girolimoni, accusato di aver rapito, stuprato e ucciso sette bambine, è vissuto durante gli anni venti, agli albori di un regime fascista che non poteva mostrare la propria incapacità nell'assicurare ordine e giustizia.
Odiato dall'opinione pubblica e schiacciato dalla pressione mediatica, finendo con l'essere condannato ingiustamente. Gino muore solo e in povertà, incapace di reintegrarsi in quella società che lo ha distrutto, nonostante il riconoscimento della sua innocenza.
La sua storia, caduta nell'oblio per tanto tempo, è stata raccontata in un bellissimo film del '72 di Damiano Damani interpretato da Nino Manfredi, ed è ricordata oggi dalla memoria popolare.
A cura di Simona Capodanno, con la collaborazione degli studenti del master in radiofonia della 24 Ore Business School Paolo Buzzone, Raffaella Dentice, Chiara Ferrè, Elisa Pancaldi, Anna Poli.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast