Galileo Galilei, una rivoluzione che vuol dire libertà | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Galileo Galilei, una rivoluzione che vuol dire libertà

Per quasi due millenni Aristotele è stato l’autorità indiscussa per quanto riguarda la fisica, l’astronomia e la scienza in generale. A cavallo tra il 1500 e il 1600, Galileo Galilei mise in discussione le sue teorie, rivoluzionando la storia del pensiero scientifico. Egli dimostrò che la Terra ruota intorno al Sole, elaborò il principio di inerzia, la relatività del movimento e molto altro ancora. Più di tutto, però, Galileo è ricordato per aver teorizzato e messo in pratica il moderno metodo scientifico, avviando, con esso, un’epoca di grandi scoperte. Per via delle sue idee rivoluzionarie, Galilei si scontrò con l’autorità ecclesiastica, finendo col venire condannato per eresia dal Sant’Uffizio. Morì nel 1642, la Chiesa lo ha riabilitato soltanto nel 1992.

A cura di Paolo Buzzone

Playlist
New physics rant - Julian Lennon 
New town - Bryan Ferry 
Sons of the silent age - David Bowie 
Champagne Supernova - Oasis
Big blue sun - Adrian Belew
Order of the universe - Anderson Bruford Wakeman & Howe 
A good man is hard to find - Tom Waits 
Across the universe - Beatles

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast