Doretta Graneris, la "Belva di Vercelli" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Doretta Graneris, la "Belva di Vercelli"

Doretta Graneris è la prima omicida familiare italiana a diventare famosa. Spesso ricordata come la "madrina" di Pietro Maso ed Erika, ha appena diciott'anni quando, nel 1975, uccide madre, padre, nonni e fratellino. Doretta abita in una cittadina di provincia piemontese, dove il suo futuro di donna sembra già deciso: sarà una moglie e sarà una madre. Lei non ci sta a fare la brava ragazza. Ha un fidanzato di estrema destra - sono gli anni di piombo e lui gira armato - spiccate curiosità sessuali e sogni artistici.
Sogni che può realizzare solo con il denaro della sua famiglia ricca. Così decide di eliminare quelli che vede solo come degli ostacoli. Uccide i suoi, poi ride e si diverte come se nulla fosse successo. In carcere, per mesi, non ha parlato; dipingeva solo quadri con cieli sbarrati e filo spinato, firmandosi "il gabbiano".
A cura di Simona Capodanno e Alessia Di Giovanni


Playlist
No Action - Elvis Costello & The Attractions
Do You Want to Know a Secret - The Beatles
Love's Got a Hold On Me -Mink DeVille
Red Right Hand - Nick Cave & The Bad Seeds
Lay, Lady, Lay - Bob Dylan
I Love the Dead - Alice Cooper
CosÌ importante - Andrea Mirò

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast