Decreto sicurezza: ricorso delle Regioni alla Consulta | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Decreto sicurezza: ricorso delle Regioni alla Consulta

Giornata intensa sul fronte Carige, posta in amministrazione straordinaria dalla Banca Centrale Europea dal 2 gennaio: dopo l'incontro fra i commissari straordinari dell'istituto ligure e i vertici del fondo interbancario di tutela depositi, in serata è in programma un Consiglio dei Ministri sul tema. Il punto con Luca Davi (Il Sole 24 Ore). 

Si va verso il ricorso alla Consulta per il decreto sicurezza, con diverse regioni tra cui Piemonte, Toscana e Umbria che si battono per una modifica del testo sulla base di violazioni costituzionali. Ne parliamo con Michele Ainis, costituzionalista. 

Con la nostra Raffaella Calandra, ci occupiamo della vicenda di cronaca che ha visto l'arresto di una baby gang di Massa, rea di aver tentato di uccidere un minore. Dario Ricci, invece, fa il punto sul vertice al Viminale convocato dal ministro Salvini sul tema violenza nel calcio, al quale hanno partecipato anche rappresentanti di Coni, Figc, Lega Serie A e Serie B.

Da domani a Torino nuove misure antismog: stop alla circolazione di auto diesel Euro 5: cerchiamo di capirne di più con Maurizio Caprino (Il Sole 24 Ore).

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast