Stuprata da un indigente, lo Stato nega anche l'indennizzo | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Stuprata da un indigente, lo Stato nega anche l'indennizzo

Milano, sul profilo facebook dell'aggressore della stazione forse video inneggianti all'ISIS. Il sindaco Sala conferma la marcia per l'accoglienza, Maroni chiede di cancellarla. Carmela Rozza, assessore alla Sicurezza del Comune di Milano.

La Svezia archivia l'indagine su Assange e fa cadere le accuse. Il mandato di cattura resta valido, dice Scotland Yard. Mentre Wikileaks pubblica i dettagli su un software Spia della Cia.

Vaccini, attesa per il consiglio dei ministri per il ripristino dell'obbligo. Sul provvedimento tensione tra Lorenzin e Fedeli: forse via libera solo per materne e nidi.

Trapani, in manette per corruzione uno dei candidati sindaci del centrodestra. Arrestato anche un armatore. Caos politico: un altro candidato sindaco ha l'obbligo di dimora. Nino Amadore, Il Sole 24 Ore.

Il fatto non sussiste, così il Tribunale di Busto Arsizio ha deciso su una vicenda che vedeva coinvolti medici accusati di aver prescritto farmaci in cambio di regali. Roberto Salti, fiorentino, già responsabile del reparto di auxoendocrinologia del pediatrico Meyer di Firenze.

Lo Stato non risarcirà la donna che non ha potuto ottenere il risarcimento dallo stupratore indigente - Gaetano Catalano, avvocato della donna.

Atac, fallisce l'accordo sindacale che attribuiva agli impiegati alcune mansioni di controllo - Lorenzo De Cicco, giornalista de Il Messaggero.

Iran al voto, i conservatori provano a strappare la presidenza a Rohani, che però è favorito. 56 milioni di persone alle urne. Alberto Negri, Il Sole 24 Ore.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast