L'eredità dei grandi maestri del pensiero economico | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

L'eredità dei grandi maestri del pensiero economico

In un periodo come quello attuale, dove la nuova generazione di economisti fa riferimento più alle tecniche che alle grandi idee, sarebbe opportuno recuperare gli insegnamenti dei grandi maestri del passato – commenta Gioacchino Garofoli, curatore del libro "I maestri dello sviluppo economico" (Franco Angeli, 180 p., € 24,00). Il libro prende in esame il pensiero di Albert Hirschman, Giorgio Fuà, Paolo Sylos Labini, Gérard Destanne De Bernis, Augusto Graziani e Pierre Judet, economisti che hanno segnato l'interpretazione dei temi economici negli ultimi decenti. Pur nella profonda diversità di veduta, tutti si sono occupati dei processi di trasformazione di lungo periodo e della responsabilità sociale dell'economia. Erano accomunati da una grande apertura verso le altre discipline, dal bisogno di evitare tecnicismi e dall'esigenza di scrivere in modo comprensibile a tutti – conclude Garofoli.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast