Quando i lavoratori riportano in vita un'impresa in crisi | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Quando i lavoratori riportano in vita un'impresa in crisi

C'è una pagina dell'economia reale di cui si parla molto poco, ed è quella delle imprese in crisi recuperate dagli stessi lavoratori – spiega Antonio Misiani, autore, assieme a Paolo De Micheli e Stefano Imbruglia, del libro "Se chiudi ti compro. Le imprese rigenerate dai lavoratori" (Guerini e associati, 256 p., € 18,50). Perché i lavoratori possano far ripartire la loro impresa quando questa sta per chiudere, devono sussistere due condizioni. Da una parte serve un mercato che garantisca prospettive di ripresa, dall'altra ci deve essere la volontà, da parte di un gruppo consistente di dipendenti, di assumersi la responsabilità di diventare imprenditori. Lavoratori che devono essere disposti ad utilizzare la propria cassa integrazione, l'indennità di mobilità e, spesso, anche i loro risparmi personali, pur di ridare vita nuova all'impresa – conclude Misiani.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast