Macchiati: l'Italia può tornare a crescere solo se si riformano le istituzioni pubbliche | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Macchiati: l'Italia può tornare a crescere solo se si riformano le istituzioni pubbliche

Da almeno venti anni il sistema Italia cresce meno rispetto agli altri paesi, e le ragioni di fondo risiedono nel cattivo funzionamento dell nostre istituzioni politiche – commenta Alfredo Macchiati, autore del libro "Perché l'Italia cresce poco" (Il Mulino, 280 p., € 26,00).
L'eccesso di alternanza nei governi ha svuotato di credibilità le politiche economiche, perché ogni nuovo governo si è solo limitato a smontare le riforme fatte dal governo predicente. La fascia delle piccole e medie imprese rimane all'avanguardia e riesce a tenere in positivo la bilancia commerciale, ma non è sufficiente a chiudere il gap con l'Europa. Per farlo bisognerebbe intervenire sulle rendite dei servizi e sulla riforma fiscale, tassando meno il lavoro e tassando maggiormente i consumi – conclude Macchiati.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast