Miranda: gli Stati Uniti sono ancora il mercato ideale per vendere ed esportare il made in Italy | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Miranda: gli Stati Uniti sono ancora il mercato ideale per vendere ed esportare il made in Italy

L'INTERVISTA
Tutti ormai, per esportare, guardano verso la Cina e gli altri mercati emergenti. Ma quello degli Stati Uniti rimane sempre il mercato più grande del mondo, e dovrebbe essere maggiormente preso in considerazione dagli italiani che vogliono esportare, anche in considerazione del fatto che, rispetto all'Italia, gli adempimenti burocratici sono ridotti al minimo. Come spiega Lucio Miranda nel libro "Esportare e vendere negli Stati Uniti. Come entrare con successo nel mercato più grande del mondo" (Hoepli, 184 p., € 18,00), scritto assieme a Muriel Nussbaumer, quello degli Stati Uniti è un mercato che nei prossimi anni offrirà sempre maggiori opportunità per l'export, dato che l'indipendenza energetica, prevista per il 2030, aprirà la strada verso una ripresa dei consumi e verso il progressivo recupero di una produzione che negli ultimi anni era stata delocalizzata in Cina.

Miranda, che è presidente di Export USA, una società di New York che offre consulenza per chi vuole vendere negli Stati Uniti, spiega che i settori dove al momento si concentrano maggiormente le esportazioni dall'Italia, oltre ai classici del made in Italy come alimentare, moda e calzatura, sono quelli dei beni industriali, dell'estrazione e ricerca petrolifera e del design per i mobili.

RECENSIONE
"Un'agenda non conformista per la crescita economica" di Giorgio Fuà
(Il Mulino, 120 p., € 13,00)

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast