Bonamassa, impresa di un sognatore che aiuta a sognare | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Bonamassa, impresa di un sognatore che aiuta a sognare

Il sogno di Giorgio Bonamassa inizia nel 1961, quando decide di lasciare il paese, Oriolo Calabro, per trasferirsi a Milano, dove inizia a lavorare in una fabbrica di materassi. Da Milano si trasferisce quindi a Santa Maria di Sala, nel veneziano, dove fonda la propria impresa, la Dormiflex

e inizia un lungo lavoro di ricerca e innovazione nel settore dei materassi. Un percorso non sempre privo di difficoltà, ma dalle quali ha sempre saputo riemergere - racconta Adriano Moraglio nel suo libro "Il nostro sogno può continuare. Storia di chi ha sempre saputo ricominciare" (Mondadori, 142 p., € 16,90), scritto assieme a Loris, il figlio di Giorgio. Nel 2001 Bonamassa apre un secondo stabilimento proprio a Oriolo Calabro, coronando così il suo sogno di restituire al suo paese quello che la sua esperienza al Nord gli aveva dato.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast