Caregiver: che fine ha fatto la norma? | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Caregiver: che fine ha fatto la norma?

Dal primo gennaio del 2019 è diventata legge la possibilità, per una donna in gravidanza, di beneficiare del congedo di maternità obbligatorio di cinque mesi di fatto a partire dal parto, mentre prima si era costrette a lasciare il lavoro un mese prima della nascita. Ma il provvedimento deciso dal governo di Lega e Movimento 5 stelle, e inserito nel maxiemendamento alla Legge di bilancio del 2019, al 12 marzo è ancora lettera morta. Ne parliamo nella prima parte della puntata con una collega giornalista, nonché futura mamma che ne avrebbe voluto usufruire: Carlotta Scozzari, giornalista di Business Insider.

L’Italia, nel panorama Europeo, è uno dei pochi paesi che non ha una disciplina legislativa nazionale di tutela del Caregiver familiare - ovvero colui che si occupa a tempo pieno di un familiare invalido - malgrado milioni di persone, circa 3.329.000 per l’ISTAT, si trovino a svolgere e ricoprire tale importante e fondamentale funzione nella società.In teoria, a partire dal 2018, dovevano essere introdotte nuove agevolazioni e detrazioni per chi assiste un parente disabile con più di 80 anni. Nella pratica, il Ddl  è fermo al Senato.  Ne parliamo con l'avv. Maurizio Benincasa - Presidente First Federazione Italiana rete sostegno e tutela - e con Angela Rendo, che - sempre per la First - è la responsabile del gruppo caregiver.

Luca De Stefani - commercialista ed esperto in materia fiscale per Il Sole 24 ORE - ci ricorda quali sono le agevolazioni fiscali attualmente previste per le situazioni di invalidità.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast